La lavorazione

ecco perché ogni singola statua di Arte Barsanti
rappresenta un’opera di alta qualità nel suo genere

Arte Barsanti produce dal 1900 statuine in gesso seguendo ancora oggi i metodi tramandati da generazioni. Ti invitiamo a scoprire come nascono le statuine in gesso di Arte Barsanti. Passo dopo passo conoscerai più a fondo l’affascinante mondo dei figurinai.

La colata

La preparazione della miscela avviene mescolando il gesso alabastrino in polvere con acqua. Una volta pronta la miscela inizia la fase della colatura: il gesso ancora liquido viene gettato all’interno di appositi stampi, che attualmente sono in silicone o lattice, una volta invece erano in caucciù. Viene eliminato il gesso in eccesso ed effettuata una seconda colatura. Questo processo viene ripetuto per ben tre volte in modo da dare alla statua il giusto spessore. 

L’asciugatura

Il procedimento successivo è l’asciugatura: dopo circa venti minuti il pezzo può essere tolto dallo stampo, facendo attenzione a non danneggiare le parti più fragili. Ora il pezzo viene posto in forno per eliminare l’umidità all’interno.

La ripulitura

Dopo aver perso ogni residuo di acqua la statuina procede verso la lavorazione successiva: la ripulitura. Il pezzo, uscito grezzo dallo stampo, viene ripulito tramite delle spatolette. In questa fase viene controllato che il pezzo non presenti imperfezioni che eventualmente vengono riparate. La statua viene poi levigata per prepararla al processo successivo.

La rammontatura

In alcuni casi non è possibile realizzare le parti sporgenti direttamente nello stampo, perché potrebbero rompersi. In questi casi occorre aggiungerle in un secondo tempo tramite un processo detto “Rammontatura”.

La colorazione

A questo punto non rimane che dar vita alla statua con la colorazione rigorosamente a mano. La colorazione viene eseguita con l’utilizzo di pennello, seguendo metodi e tradizione che Arte Barsanti tramanda da tre generazioni.

TOP